Letra Io Vagabondo de Nomadi

Etiquetas:
Letra de canción
Italiano
Enviar a un amigo |


Otras canciones de Nomadi

Song Scroller

Visitar letra | Letras de canciones
 
Color de fondo


Color de la letra

Copia este código y pégalo en tu blog o web para mostrar el song-scroller de Album Cancion y Letra

Califica la calidad de esta letra
Espere un momento...
Puntaje: 3,67/5. Total votos: 3

Io, un giorno crescerò
e nel cielo della vita volerò;
ma un bimbo che ne sa
sempre azzurra non può essere l'età...
Poi...Una notte di settembre mi svegliai,
il vento sulla pelle;
sul mio corpo il chiarore delle stelle,
chissà dov'era casa mia,
e quel bambino che giocava in un cortile...

Io, vagabondo che son io,
vagabondo che non sono altro,
soldi in tasca non ne ho,
ma lassù mi è rimasto Dio...

Sì, la strada è ancora là,
un deserto mi sembrava la città:
ma un bimbo che ne sa,
sempre azzurra non può essere l'età...
Poi..Una notte di settembre me ne andai:
il fuoco di un camino
non è caldo come il sole del mattino;
chissà dov'era casa mia,
e quel bambino che giocava in un cortile...
Tomado de AlbumCancionYLetra.com
Io, vagabondo che son io,
vagabondo che non sono altro,
soldi in tasca non ne ho,
ma lassù mi è rimasto Dio...